Psoriasi

Psoriasi

Introduzione - Psoriasi

Psoriasi, una malattia infiammatoria cronica della pelle.

Lo sa bene chi ne soffre: la psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, non infettiva né contagiosa, solitamente recidivante, ma anche imbarazzante. Può assumere diverse forme, come anche apparire in varie zone del corpo. Più si manifesta nelle parti scoperte, più crea disagio, visto che si caratterizza per la comparsa di chiazze di cute ispessita, arrossata e infiammata, spesso coperte da piccole squame, tipo sfaldamento della pelle. Manifestazioni che arrivano a condizionare psicologicamente i rapporti interpersonali.

Ma da cosa dipende tutta questa infiammazione? La causa d'insorgenza della psoriasi è ancora sconosciuta, anche se alcuni dati a disposizione sembrano indicare una origine polifattoriale. Nella suscettibilità alla psoriasi ed alla artrite psoriasica sono certamente implicati fattori genetici, fattori immunitari e fattori ambientali. Esordisce di solito nel periodo dell'adolescenza o nella prima età adulta e peggiora in condizioni di stress. Le zone più frequenti di localizzazione sono gomiti, ginocchia, cuoio capelluto, regione sacrale, avambraccio, nuca.

La psoriasi provoca un meccanismo per cui le cellule epiteliali muoiono rapidamente senza subire i normali processi di maturazione. Questi, che di solito avvengono in quattordici giorni, nella psoriasi accadono nel giro di quarantott'ore. I trattamenti, perciò, sono mirati soprattutto a bloccare questo processo che spinge in modo prematuro la cellula sullo strato superficiale dell'epidermide perché venga espulsa. Le cure sono di due tipi: locali e per via generale, queste ultime riservate alle forme più gravi. Solo un corretto ed approfondito esame diagnostico potrà stabilire il rimedio più efficace per curare la psoriasi, che richiede in primis tanta costanza. Recenti studi evidenziano, infatti, che nella psoriasi il valore medio dell'aderenza al trattamento topico si aggira intorno al 50-60%. Il che vuol dire che più del 40% dei pazienti con psoriasi non segue adeguatamente la terapia o, almeno, lo fa per un determinato periodo e poi smette, rendendo vani i risultati raggiunti.

Introduzione - Psoriasi

Psoriasi, una malattia infiammatoria cronica della pelle.

Lo sa bene chi ne soffre: la psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, non infettiva né contagiosa, solitamente recidivante, ma anche imbarazzante. Può assumere diverse forme, come anche apparire in varie zone del corpo. Più si manifesta nelle parti scoperte, più crea disagio, visto che si caratterizza per la comparsa di chiazze di cute ispessita, arrossata e infiammata, spesso coperte da piccole squame, tipo sfaldamento della pelle. Manifestazioni che arrivano a condizionare psicologicamente i rapporti interpersonali.

Ma da cosa dipende tutta questa infiammazione? La causa d'insorgenza della psoriasi è ancora sconosciuta, anche se alcuni dati a disposizione sembrano indicare una origine polifattoriale. Nella suscettibilità alla psoriasi ed alla artrite psoriasica sono certamente implicati fattori genetici, fattori immunitari e fattori ambientali. Esordisce di solito nel periodo dell'adolescenza o nella prima età adulta e peggiora in condizioni di stress. Le zone più frequenti di localizzazione sono gomiti, ginocchia, cuoio capelluto, regione sacrale, avambraccio, nuca.

La psoriasi provoca un meccanismo per cui le cellule epiteliali muoiono rapidamente senza subire i normali processi di maturazione. Questi, che di solito avvengono in quattordici giorni, nella psoriasi accadono nel giro di quarantott'ore. I trattamenti, perciò, sono mirati soprattutto a bloccare questo processo che spinge in modo prematuro la cellula sullo strato superficiale dell'epidermide perché venga espulsa. Le cure sono di due tipi: locali e per via generale, queste ultime riservate alle forme più gravi. Solo un corretto ed approfondito esame diagnostico potrà stabilire il rimedio più efficace per curare la psoriasi, che richiede in primis tanta costanza. Recenti studi evidenziano, infatti, che nella psoriasi il valore medio dell'aderenza al trattamento topico si aggira intorno al 50-60%. Il che vuol dire che più del 40% dei pazienti con psoriasi non segue adeguatamente la terapia o, almeno, lo fa per un determinato periodo e poi smette, rendendo vani i risultati raggiunti.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA