Cerca

FISIOTERAPIA DERMATOFUNZIONALE

La Fisioterapia Dermatofunzionale è l'area specialistica della fisioterapia clinica preposta alla valutazione e al trattamento dei disturbi fisico-estetici-funzionali derivanti da condizioni cliniche, patologie, interventi chirurgici ed eventi che influiscono direttamente o indirettamente sull'integrità dell'apparato tegumentario.

In altre parole, la Fisioterapia Dermatofunzionale è una branca della medicina riabilitativa che interviene nei disturbi basati su alterazioni della funzionalità della pelle.

fisioterapia dermatofunzionale

Fisioterapia Dermatofunzionale, un ambito della fisioterapia sempre più indispensabile

Il moderno concetto di salute si basa sul totale benessere fisico, psicologico e sociale dell’individuo. Una persona che presenta un disturbo estetico corre il rischio di subire una “minaccia” alla propria integrità emotiva finanche alla propria autostima. Le malattie ed i problemi legati all'estetica dell'organismo incidono significativamente sull'autostima del paziente e, nella maggior parte dei casi, il disagio e gli effetti psico-emotivi sono più gravi dei cambiamenti fisici causati dalla stessa patologia, interferendo negativamente sulla qualità della vita delle persone.

La promozione del benessere e della qualità della vita dovrebbe essere una priorità per il professionista della salute, motivo per cui la Fisioterapia si sta sempre più interessando a questo settore. Per questo nasce la Fisioterapia Dermatofunzionale, che agisce sull’apparato tegumentario umano, ovvero la pelle nel suo insieme, ma anche su ghiandole e recettori sensoriali, trattandoli nella globalità e cercando di ripristinarne non solo l'estetica, ma anche e sopratutto la funzione, migliorando così il benessere e la qualità della vita dei pazienti.

Molte persone erroneamente immaginano che il lavoro del fisioterapista , si concentri solo ed esclusivamente sui pazienti che soffrono di qualche limitazione fisica, o che stanno vivendo problemi motori dovuti a patologie dell’apparato muscolo scheletrico, traumi o incidenti.

In realtà, grazie alle sue conoscenze di base in anatomia, fisiologia e biologia, il Fisioterapista Dermatofunzionale è in grado di pianificare un trattamento efficace e sicuro, in virtù anche del fatto che parteciperà ad un vero e proprio lavoro di squadra, messo in piedi da team multidisciplinari che vedono coinvolti: nutrizionisti, psicologi, fisiatri, endocrinologi, oncologi, dermatologi, chirurghi generali e plastici ricostruttivi.

Il Fisioterapista Dermatofunzionale si impegna nella valutazione, cura e prevenzione degli squilibri funzionali ed estetici derivanti da patologie, interventi chirurgici e complicanze (traumatiche, postoperatorie), che influiscono direttamente o indirettamente sull'integrità e le funzioni della pelle. Le sue azioni terapeutiche sono pensate per favorire:

La Fisioterapia Dermatofunzionale interviene per correggere disfunzioni e riabilitare i pazienti limitati da condizioni cliniche non favorevoli, utilizzando risorse che operano in modo non invasivo, migliorando la qualità di vita dei pazienti.

dermatofunzionale e disfunzioni

Storia ed evoluzione della Fisioterapia Dermatofunzionale

La Fisioterapia Dermatofunzionale nasce in Brasile negli anni 90. In realtà già negli anni 70 si iniziava a trattare l’argomento, ma le prime pubblicazioni scientifiche ufficiali sono state pubblicate nel 1997, da una commissione di studio in Brasile sulla fisio-estetica.

In quegli anni era diventato sempre più chiaro che, alterazioni cutanee (ustioni, mastectomia, cicatrici, ecc.), avevano ripercussioni a livello estetico che portavano anche a un cambiamento funzionale. Proprio per questo si decise di chiamare questa specializzazione della fisioterapia “dermatofunzionale “.

Anche gli statunitensi avevano intuito il ruolo indispensabile della fisioterapia nei processi di cura e riabilitazione della pelle, come infatti, nel 2001, l’APTA che è tra le più autorevoli società scientifiche di Physical Therapy nel mondo, ha pubblicato una revisione delle linee guida per le buone pratiche in fisioterapia dedicando un capitolo “Integumentary Patters” al campo d’azione terapeutico in ambito tegumentario.

Negli ultimi anni è cresciuto l'interesse da parte di studenti e professionisti di fisioterapia per questo settore e, pian piano, sono stati effettuati sempre più studi che consentono al fisioterapista di operare in questo campo.

In Italia, ad oggi, per diventare un fisioterapista dermatofunzionale sono presenti corsi ECM (Educazione Continua in Medicina) per studenti laureati o frequentanti il terzo anno del corso di laurea in fisioterapia e si è sempre di più consolidato un ponte tecnico scientifico con il Brasile che resta tuttora il Paese dove la fisioterapia dermatofunzionale ha il suo maggiore sviluppo, sia in termini propriamente clinici che di ricerca scientifica.

Applicazioni della Fisioterapia Dermatofunzionale

Le aree di intervento della Fisioterapia Dermatofunzionale si dividono in due grandi aree: terapia estetica e terapia riparativa.

- Invecchiamento cutaneo (rughe, macchie, pelle devitalizzata);

- Cellulite;

- Smagliature;

- Grasso localizzato;

- Acne;

- Flaccidità (dermica e muscolare);

- Edemi linfatici e/o venosi;

- Pre e post-operatorio.

-oncologici;

- obesità e sindromi metaboliche.

- Ustioni;

- Cicatrici;

- Ulcere;

- Ferite;

- Necrosi tissutale.

fisioterapia dermatofunzionale applicazioni

Fisioterapia Dermatofunzionale pre e post-operatoria

L'intervento chirurgico è un danno tissutale indotto a scopo terapeutico che, anche se ben eseguito, può compromettere la normale funzionalità tissutale. Il Fisioterapista Dermatofunzionale agisce con tutte le risorse disponibili per ridurre al minimo questi cambiamenti, sia prima che dopo l’operazione chirurgica.

Ad esempio, in casi come l’addominoplastica, il Fisioterapista Dermatofunzionale preparerà la pelle del paziente per garantire maggiore idratazione e migliore circolazione, oltre a tonificare i muscoli, determinando maggiori scambi metabolici per ridurre gli effetti dell'intervento chirurgico. Nel post-operatorio l'obiettivo sarà, invece, ridurre gli edemi e il dolore, oltre ad aumentare l'ossigenazione dei tessuti colpiti ed è indispensabile una conoscenza anatomica e fisiologica per riconoscere i cambiamenti fisiologici e di topografia anatomica determinati dall’intervento chirurgico.

Tecniche utilizzate dal fisioterapista Dermatofunzionale

Le tecniche impiegate dal Fisioterapista Dermatofunzionale si distinguono in: terapie fisiche, terapie manuali ed esercizio terapeutico.

Terapie fisiche

L’applicazione di agenti fisici ai tessuti biologici è tra le più antiche pratiche riconosciute dalla medicina. Basti pensare che già i medici dell’antichità, come Ippocrate o Galeno, studiavano e ricorrevano alla terapia del caldo e del freddo.

Oggi, con lo sviluppo delle biotecnologie, utilizziamo apparati biomedicali specifici che mirano in generale all'aumento del metabolismo locale, alla dilatazione dei vasi sanguigni ed alla neoangiogenesi, alla rigenerazione dei tessuti, alla neocollagenesi e la neoelastinogenesi, alla neuro ed immunomodulazione, al controllo del dolore e al trasferimento foretico di cosmetici o farmaci specifici. Tra queste troviamo:

fisioterapia dermatofunzionela tecniche

 

Terapie manuali

Mirano al miglioramento degli edemi, l'idratazione della zona, aumentano la velocità di guarigione, la vascolarizzazione venosa e arteriosa e favoriscono l'assorbimento di ematomi ed ecchimosi. Servono anche a migliorare la sensibilità nell’area in seguito ad un intervento chirurgico con una azione dermoneuromodulante. Tra queste segnaliamo:

fisioterapia dermatofunzionale terapie

 

Esercizio Terapeutico

Tutte quelle tecniche che prevedono la somministrazione di esercizio fisico a scopo terapeutico ovvero l’integrazione tra movimento, postura e attività fisica che permette al fisioterapista di riabilitare una funzione persa e quindi prevenire lo strutturarsi della condizione disfunzionale.

Un esempio pratico di tecniche di esercizio terapeutico comuni alla Fisioterapia Dermatofunzionale sono i trattamenti di ginnastica specifica nella cura e nella riabilitazione della diastasi dei retti addominali ma anche tutti i protocolli di esercizio fisico che mirano alla gestione della paziente con cellulite o più correttamente con Panniculopatia Eedemato Fibro Scerotica.

L’esercizio terapeutico in Fisioterapia Dermatofunzionale è molto praticato anche con i pazienti obesi e metabolici, con gli oncologici, con i post chirurgici e con tutti quei pazienti affetti da condizioni sistemiche infiammatorie che minano la qualità della vita degli stessi.

Fonti

www.salute.gov.it

www.jpsychopathol.it

www.SICPRE.it

www.ISAPS.IT

www.Patriciafroes.com.br

SEZIONE Pubblicazioni

Consiglio federale di fisioterapia e terapia occupazionale

www.coffito.br 2001

www.apta.org

SEZIONE Integumentary Patterns

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11129197

www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/203472 

 

Prof. Patricia Froes MayerProf. Patricia Froes Mayer - SPECIALISTA in Fisioterapia Dermatofunzionale dell'Associazione Brasiliana di Fisioterapia Dermatofunzionale - ABRAFIDEF e COFFITO

 

dottfelice picarielloDott. Felice Picariello - diploma internazionale di Fisiotetapia Dermatofunzionale, ricercatore IRG-Brasile, Responsabile Patricia Froes Institute-Italia

Luca Luciani dermatofunzionaleDott. Luca Luciani - Fisioterapista, Imprenditore nel settore sanitario e Business Coach.

 

ARTICOLI CORRELATI DI FISIOTERAPIA DERMATOFUNZIONALE

TUTTI GLI ARTICOLI

I MIGLIORI CENTRI DI FISIOTERAPIA DERMATOFUNZIONALE VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA

COSA DICONO I PAZIENTI
DEI NOSTRI CENTRI

Sei un fisioterapista? Trova fisioterapista