Il mal di schiena cause secondarie: piede, caviglia e ginocchio

Il mal di schiena cause secondarie: piede, caviglia e ginocchio

INDICE

Introduzione - Il mal di schiena cause secondarie: piede, caviglia e ginocchio

Hai dolore alla schiena? 
Purtroppo è un sintomo molto diffuso e spesso non affrontato dal giusto specialista.

Il Fisioterapista ti può sicuramente essere utile per migliorare e tornare a star bene. In questo articolo vedremo quali sono i sintomi del mal di schiena, le cause multifattoriali del mal di schiena e ti daremo dei consigli utili.

Questi articoli sono scritti da SPECIALISTI, FISIOTERAPISTI che si occupano ogni giorno della salute dei loro pazienti

 

Il termine mal di schiena è una patologia multifattoriale poiché può dipendere da moltissimi fattori comprese le disfunzioni alle articolazioni degli arti, come quelle del ginocchio, della caviglia o del piede.

Introduzione - Il mal di schiena cause secondarie: piede, caviglia e ginocchio

Hai dolore alla schiena? 
Purtroppo è un sintomo molto diffuso e spesso non affrontato dal giusto specialista.

Il Fisioterapista ti può sicuramente essere utile per migliorare e tornare a star bene. In questo articolo vedremo quali sono i sintomi del mal di schiena, le cause multifattoriali del mal di schiena e ti daremo dei consigli utili.

Questi articoli sono scritti da SPECIALISTI, FISIOTERAPISTI che si occupano ogni giorno della salute dei loro pazienti

 

Il termine mal di schiena è una patologia multifattoriale poiché può dipendere da moltissimi fattori comprese le disfunzioni alle articolazioni degli arti, come quelle del ginocchio, della caviglia o del piede.

In che modo il piede può causare problemi alla schiena?

Il piede è una parte del corpo fondamentale poiché è la base della nostra struttura ed ogni suo squilibrio viene avvertito e compensato dalle articolazioni sovrastanti. Qualche settimana fa, si è recato presso uno dei nostri centri di Fisioterapia Italia, un ragazzo di 30 anni per dei forti dolori nella parte bassa della schiena a destra. Prima di iniziare qualsiasi tipo di terapia, eseguiamo un’attenta valutazione iniziale e nel caso di Marco abbiamo scoperto che i suoi problemi alla schiena sono avvenuti in seguito a un brutto incidente al piede, che lo ha tenuto a letto per molti mesi.

In questi casi, nel percorso di riabilitazione post-operatoria, dopo aver recuperato il movimento dell’articolazione che è stata danneggiata,  è importante effettuare un ciclo riabilitativo per riequilibrare il carico, altrimenti c’è pericolo che il paziente continui a portare la maggior parte del peso corporeo nella parte che non era infortunata,  causando degli scompensi posturali.

Da quanto ci ha detto Marco, non aveva eseguito alcun tipo di esercizio per recuperare una corretta deambulazione e una corretta postura, ed è stato questo l’elemento centrale su cui abbiamo lavorato durante il ciclo terapeutico. Dopo aver ridotto il dolore locale integrando la terapia manuale con i migliori dispositivi di terapia fisica (laser HILT, tecarterapia, ipertermia ….) abbiamo fatto eseguire a Marco una serie di esercizi specifici per migliorare l’assetto fisiologico. In questa fase è risultato fondamentale il Delos System, un Sitema Posturale Propriocettivo Dinamico, che permette di registrare il grado di stabilità corporea su un computer.

A fine ciclo, non solo abbiamo risolto il sintomo, ma abbiamo migliorato l’atteggiamento posturale del nostro paziente, impedendo l’insorgere di recidive.

Per motivi di spazio, in questo articolo vi ho fatto l’esempio del piede ma questo tipo di condizione dolorosa alla schiena, può presentarsi anche in seguito a dei problemi al ginocchio, alla caviglia o all’anca.

A proposito di piede: l’importanza delle calzature per la prevenzione e la cura del mal di schiena

Le scarpe sono un elemento chiave per la nostra postura, che molto spesso viene dimenticato. Al giorno d’oggi esistono tantissimi modelli diversi, quali di questi possono risultare dannosi e quali potrebbero migliorare le nostre condizioni?

La fisioterapia si occupa proprio di questo, di supportare le persone, di aiutarle a stare meglio, ti consigliamo vivamente di contattare il centro più vicino a Te, molto spesso le valutazioni iniziali sono GRATUITE.

Le scarpe col tacco fanno male alla schiena

Se per “scarpa col tacco” intendiamo qualsiasi calzatura che abbia maggior spessore nella parte inferiore della suola, allora è il caso di dire che quasi tutti le portiamo. E se, soprattutto per le donne, sono considerate “più belle” rispetto a quelle basse, il loro uso prolungato potrebbe risultare dannoso per il nostro corpo. Vi faccio un esempio: una scarpa col tacco di 8 cm, in una persona alta un metro e ottanta, comporta un inclinazione di 45 gradi, e  nel caso di un paio di scarpe di tipo a zeppa, si arriva a 25 gradi.  Il nostro corpo reagisce a questa inclinazione del piede, con dei compensi (le dita dei piedi si iperestendono, la caviglia si estende, le anche si flettono e la colonna va in iperlordosi) oltre al fatto che la dinamica del passo è innaturale poiché il primo appoggio non avviene esclusivamente con il tallone, ma anche con le teste metatarsali.

È semplice intuire che maggiore sarà l’altezza del tacco,  maggiori saranno i compensi e maggiori saranno le probabilità di danneggiare i tessuti.

Le scarpe che fanno bene

Non esiste un modello universale di scarpa perfetta, poiché ognuno dovrebbe averne una personalizzata ma sicuramente esistono scarpe che non sono dannose e a volte possono  aiutarci a prevenire condizioni dolorose. Mi riferisco ad esempio alle scarpe “antipronazione”, un particolare modello di scarpa che sostiene l’arco plantare senza danneggiarlo, e che consigliamo per chi soffre di particolari condizioni dolorose come la fascite plantare.

Per quanto concerne le calzature, il mio consiglio a è di limitare il più possibile le scarpe con un tacco maggiore di 5 cm, e se ciò non fosse possibile, vi invito a camminare a piedi nudi quando siete a casa e di farvi controllare periodicamente da un buon fisioterapista!

Se avete problemi a ginocchia, caviglie o piedi, venite a fare un controllo nei nostri centri di Fisioterapia italia, potrebbe essere fondamentale anche per la vostra schiena!

Autori

Luca Luciani

Dott.re in Fisioterapia

Fisioterapista, Imprenditore nel settore sanitario e Business Coach.

Dopo la laurea in fisioterapia, ha approfondito le sue conoscenze studiando osteopatia e terapia manuale. Si è specializzato frequentando i corsi di:

  • Maitland,
  • Cyriax,
  • Mulligan,
  • McKenzie,
  • Neurodynamic Solutions.

Ha frequentato aule con docenti internazionali come:

  • Jill Cook,
  • Michael Shacklock,
  • Gwen Jull,
  • Paul Hodges della University of Queensland
  • Shirley Sahrmann della Washington University di S. Louis.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA
ARTICOLI CORRELATI
TUTTI GLI ARTICOLI