Cerca

Spondilolistesi: cause, sintomi e rimedi

Data pubblicazione: 17/07/2022
Ultimo aggiornamento: 17/07/2022

Vuoi navigare al meglio dal tuo smartphone? Vai alla pagina ottimizzata AMP (Accelerated Mobile Pages)

Introduzione - Spondilolistesi: cause, sintomi e rimedi

La spondilolistesi è una patologia spinale che causa dolore lombare. Si verifica quando una delle vertebre, le ossa della colonna vertebrale, scivola fuori posto rispetto alla vertebra sottostante.

La spondilolistesi può essere molto dolorosa, ma, nella maggior parte dei casi è curabile. Possono essere utilizzati sia metodi conservativi, che chirurgici. Esistono, inoltre, numerose tecniche di esercizio terapeutico che possono aiutarti a evitare questa condizione.

La spondilolistesi si verifica in circa il 4-6% della popolazione adulta. È possibile convivere con la spondilolistesi per anni e non saperlo, poiché potrebbe essere asintomatica.

Introduzione - Spondilolistesi: cause, sintomi e rimedi

La spondilolistesi è una patologia spinale che causa dolore lombare. Si verifica quando una delle vertebre, le ossa della colonna vertebrale, scivola fuori posto rispetto alla vertebra sottostante.

La spondilolistesi può essere molto dolorosa, ma, nella maggior parte dei casi è curabile. Possono essere utilizzati sia metodi conservativi, che chirurgici. Esistono, inoltre, numerose tecniche di esercizio terapeutico che possono aiutarti a evitare questa condizione.

La spondilolistesi si verifica in circa il 4-6% della popolazione adulta. È possibile convivere con la spondilolistesi per anni e non saperlo, poiché potrebbe essere asintomatica.

Spondilolistesi significato

Il termine spondilolistesi deriva dalla lingua greca: spondilo significa vertebra e olistesi significa scivolare. Qualsiasi vertebra può scivolare fuori posto, ma la spondilolistesi tende a essere più comune nella parte bassa della schiena. Con le vertebre fuori posto e senza un corretto posizionamento, l'intera colonna vertebrale è fuori posto, il che può causare problemi se non viene affrontato.

La colonna vertebrale è collegata a tutto il resto del corpo e sopporta il peso di ogni mossa che facciamo: camminare, saltare, torcere il corpo. Nello specifico la porzione lombare della colonna, ossia la regione inferiore della colonna vertebrale, è costantemente esposta a pressioni direzionali mentre trasporta, assorbe e distribuisce la maggior parte del peso del corpo, sia a riposo, che durante l'attività.

In altre parole, mentre la colonna lombare sta trasportando e assorbendo il peso corporeo, si muove anche in direzioni diverse. A volte questa combinazione provoca uno stress eccessivo alle vertebre e alle sue strutture di supporto (che potrebbero essere già deboli) e può portare un corpo vertebrale a scivolare sopra le vertebre sottostanti.

I medici comunemente descrivono la spondilolistesi come di basso o alto grado, a seconda della quantità di slittamento. Uno slittamento di alto grado si verifica quando più del 50% della larghezza della vertebra scivola in avanti sulla vertebra sottostante. È più probabile che i pazienti con scivolamenti di alto grado soffrano di dolore significativo e lesioni nervose e necessitino di un intervento medico per alleviare i sintomi e prevenire un ulteriore deterioramento.

Spondilolistesi: anterolistesi e retrolistesi

La spondilolistesi si riferisce al posizionamento improprio di una vertebra e si può manifestare in due modi:

  1. Anterolistesi. Il corpo vertebrale è posizionato in avanti rispetto alla vertebra sottostante;
  2. Retrolistesi. Il corpo vertebrale è posizionato all'indietro rispetto alla vertebra sottostante.

L’anterolistesi è più comune della retrolistesi.

Più in generale esistono diversi tipi di spondilolistesi:

  • Spondilolistesi congenita. Il disturbo è presente dalla nascita;
  • Spondilolistesi traumatica, si verifica una frattura in una struttura vertebrale di supporto nella parte posteriore della colonna vertebrale;
  • Spondilolistesi degenerativa, è la più comune ed è spesso associata alla degenerazione del disco intervertebrale, in cui i dischi (ad esempio, a causa degli effetti dell'invecchiamento) perdono idratazione e forniscono meno protezione;
  • Spondilolistesi patologica, può essere dovuta a cause sistemiche, come disturbi dell'osso o del tessuto connettivo o infezioni e neoplasie.

spondilolistesi anterolistesi retrolistesi

Spondilolistesi e spondilolisi: differenze

Sia la spondilolistesi che la spondilolisi determinano dolore alla schiena. Sono due patologie correlate, ma non sono la stessa cosa. ù

Spondilolistesi

La spondilolistesi è una condizione che si verifica quando una vertebra scivola fuori posto, appoggiandosi sull'osso sottostante.

Spondilolisi

La spondilolisi è un difetto della colonna vertebrale, una frattura da stress o una crepa nelle ossa della colonna vertebrale. Questa frattura avviene, più comunemente, nella quinta o nella quarta vertebra della colonna lombare. La frattura può verificarsi su un lato o su entrambi i lati dell'osso. La spondilolisi può manifestarsi in persone di tutte le età, senza lesioni o partecipazione sportiva. Spesso, i pazienti con spondilolisi avranno anche un certo grado di spondilolistesi. Quando una frattura da stress provoca lo scivolamento di una vertebra, allora la spondilolisi causa spondilolistesi.

spondilolistesi e spondilolisi differenze

Cosa causa la spondilolistesi

Alcune persone possono essere più a rischio di sviluppare la spondilolistesi rispetto ad altre. Ad esempio, se un membro della famiglia ha la spondilolistesi, il rischio di sviluppare il disturbo potrebbe essere maggiore.

Alcune attività rendono più suscettibili alla spondilolistesi. Ginnaste, calciatori e sollevatori di pesi, ad esempio, esercitano una pressione e un peso significativi sulla parte bassa della schiena. Questi movimenti mettono a dura prova la colonna vertebrale e la spondilolistesi può svilupparsi a seguito di ripetuti sforzi e stress eccessivi.

La spondilolistesi lombare ha cinque cause principali.

  • Un difetto congenito nella faccetta della vertebra provoca spondilolistesi congenita;
  • L'invecchiamento e l'insorgenza dell’artrosi possono causare spondilolistesi degenerativa, ma anche spondiloartrosi;
  • Una lesione spinale, o un trauma che provoca una frattura di una vertebra, quando poi la fa scivolare, determina una spondilolistesi traumatica;
  • Traumi ripetitivi che determinano la comparsa di un difetto all'interno della vertebra. In questo caso saremo di fronte ad una spondilolistesi patologica;
  • Tumore osseo, quindi spondilolistesi patologica.

Spondilolistesi sintomi

Spesso la spondilolistesi non presenta alcun sintomo: è asintomatica e potrebbero essere necessari anni per riconoscere i sintomi, che possono includere:

  • Mal di schiena lombare;
  • Dolore che si estende ai glutei e alle cosce;
  • Dolore che peggiora con l'attività;
  • Muscoli rigidi, muscoli posteriori della coscia stretti o con spasmi muscolari;
  • Difficoltà a stare in piedi o camminare;
  • Sensazione di stanchezza, formicolio, intorpidimento o debolezza alle gambe;
  • Curvatura della colonna vertebrale, nota anche come cifosi.

I sintomi si manifestano in modo diverso in ogni persona. Mentre una persona può lamentare maggiormente una lombalgia, un'altra può provare principalmente dolore alle gambe.

Ci sono alcune complicazioni che possono derivare dalla spondilolistesi. Il dolore alla parte bassa della schiena e alle gambe può diventare cronico, insieme alla sensazione di intorpidimento, debolezza o formicolio. Possono, inoltre, verificarsi infezioni o danni permanenti ai nervi spinali. Un risultato meno comune della spondilolistesi può essere la perdita del controllo della vescica o dell'intestino.

Cosa fare in caso di spondilolistesi

Il trattamento della spondilolistesi dipende dalla gravità del dolore e dal grado di slittamento della vertebra. I trattamenti non chirurgici possono aiutare ad alleviare il dolore e incoraggiare l'osso a tornare al suo posto. È importante evitare sport di contatto durante il processo di guarigione.

I comuni metodi di trattamento non chirurgico includono:

  • Indossare un tutore per la schiena;
  • Assumere farmaci antinfiammatori da banco, o soggetti a prescrizione medica, per ridurre il dolore.
  • Rivolgersi sempre prima a un medico;
  • Iniezioni di steroidi;
  • Fisioterapia.

La correzione chirurgica della vertebra fuori posto è necessaria quando l'osso è scivolato talmente tanto che la colonna vertebrale non risponde alle terapie non chirurgiche. La chirurgia è necessaria anche se le ossa della colonna vertebrale premono sui nervi.

Il chirurgo lavorerà per stabilizzare la colonna vertebrale utilizzando un innesto osseo e barre di metallo. Potrebbe anche inserire un tutore interno per aiutare a sostenere la vertebra mentre guarisce.

Dopo che la fusione spinale è completa, ci vorranno dai quattro agli otto mesi prima che le ossa si fondano completamente.

spondilolistesi trattamento

Fisioterapia per spondilolistesi

La fisioterapia è uno dei modi più efficaci per trattare la spondilolistesi per 2 motivi principali:

  • Aiuta a rafforzare i muscoli che sostengono la colonna vertebrale;
  • Insegna al paziente come proteggere la colonna vertebrale così da prevenire eventuali futuri infortuni.

La fisioterapia per spondilolistesi comprende trattamenti sia passivi, che attivi.

Trattamenti passivi per spondilolistesi

I trattamenti passivi aiutano a rilassare sia il paziente, sia il suo corpo. Sono chiamati passivi perché il paziente non partecipa attivamente. Il programma di fisioterapia può iniziare con trattamenti passivi per dare al corpo l'opportunità di guarire, soprattutto se è presente anche una frattura da spondilolisi. Il fisioterapista potrebbe effettuare:

  • Massoterapia. Un massaggio profondo dei tessuti che cerca di curare gli spasmi e la tensione muscolare cronica, che si accumula quando il corpo si riadatta alla vertebra scivolata. Il fisioterapista usa la pressione diretta e l'attrito per cercare di rilasciare la tensione nei tessuti molli della parte bassa della schiena (legamenti, tendini, muscoli);
  • Terapie calde. Usando il calore, il fisioterapista cerca di portare più sangue nell'area target, perché un aumento del flusso sanguigno porta più ossigeno e sostanze nutritive in quell'area. Il sangue è anche necessario per rimuovere i sottoprodotti di scarto creati dagli spasmi muscolari e aiuta anche la guarigione;
  • Crioterapia. La terapia del freddo rallenta la circolazione, aiutando a ridurre l'infiammazione, gli spasmi muscolari e il dolore. Il fisioterapista potrebbe usare un impacco freddo posizionato sull'area bersaglio, o persino effettuare un massaggio con il ghiaccio. Un'altra opzione di crioterapia è uno spray chiamato fluorometano che raffredda i tessuti. Dopo la terapia del freddo, il fisioterapista può lavorare con il paziente per allungare i muscoli interessati;
  • TENS (stimolazione nervosa elettrica transcutanea). Il macchinario TENS stimola i muscoli attraverso intensità variabili (ma sicure) di corrente elettrica. La TENS aiuta a ridurre gli spasmi muscolari e può aumentare la produzione di endorfine da parte del corpo, gli antidolorifici naturali;
  • Ultrasuoni. Aumentando la circolazione sanguigna, un ultrasuono, aiuta a ridurre gli spasmi muscolari, i crampi, il gonfiore, la rigidità e il dolore. Lo fa inviando onde sonore in profondità nei tessuti muscolari, creando un calore delicato che migliora la circolazione e la guarigione;

Trattamenti attivi per spondilolistesi

Si tratta di esercizi terapeutici che rafforzano il corpo e aiutano a prevenire il ripetersi di un possibile dolore da spondilolistesi. Il fisioterapista insegna al paziente vari esercizi per migliorare flessibilità, forza, stabilità del core e gamma di movimento. Il programma di fisioterapia è individualizzato, tenendo conto della salute e della storia del paziente.

Se necessario, il paziente impara come correggere la postura e incorporare i principi ergonomici nelle attività quotidiane.

Il fisioterapista può anche suggerire un programma di esercizi personalizzato. Questo può aiutare a ridurre la probabilità che il mal di schiena si ripresenti e può anche migliorare la salute generale. Per la spondilolistesi, il fisioterapista probabilmente raccomanderà il rafforzamento addominale e il lavoro sui muscoli posteriori della coscia, perché entrambi questi gruppi muscolari sono fondamentali per il supporto lombare.

Nei nostri centri di Fisioterapia Italia puoi risolvere il tuo problema di spondilolistesi, la prima valutazione, a volte, è anche gratuita.

spondilolistesi terapia

Autori

Luca Luciani

Dott.re in Fisioterapia

Fisioterapista, Imprenditore nel settore sanitario e Business Coach.

Dopo la laurea in fisioterapia, ha approfondito le sue conoscenze studiando osteopatia e terapia manuale. Si è specializzato frequentando i corsi di:

  • Maitland,
  • Cyriax,
  • Mulligan,
  • McKenzie,
  • Neurodynamic Solutions.

Ha frequentato aule con docenti internazionali come:

  • Jill Cook,
  • Michael Shacklock,
  • Gwen Jull,
  • Paul Hodges della University of Queensland
  • Shirley Sahrmann della Washington University di S. Louis.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA
ARTICOLI CORRELATI PIÙ LETTI
TUTTI GLI ARTICOLI
Sei un fisioterapista? Trova fisioterapista