Mantenersi in forma utilizzando la mente

Mantenersi in forma utilizzando la mente

Introduzione - Mantenersi in forma utilizzando la mente

Solo per veri pigri: allenatevi con l'immaginazione

Se siete dei pelandroni e degli scansafatiche impenitenti, non preoccupatevi: da oggi potrete allenarvi anche restando comodamente in pantofole! Recenti studi svolti da Brian C. Clark dell'Ohio Musculoskeletal and Neurological Institute hanno messo in evidenza che l'immaginazione svolge un ruolo attivo nell'allenamento dei muscoli.

Per dimostrare questo è stato fatto un test ad un gruppo di persone con il gesso al braccio. Ad una metà, per 5 giorni alla settimana e per la durata di un mese, è stato chiesto di allenare l'arto solo con la mente, cioè di immaginare di flettere e stendere ripetutamente il braccio ingessato. Il risultato è stato sbalorditivo: i soggetti che avevano immaginato di muovere il braccio hanno perso solo il 25% di massa muscolare, mentre gli altri ben il 45%. Questo dimostra che la forza muscolare non dipende solo dall'allenamento fisico, ma anche dal cervello.

Alla luce di queste nuove acquisizioni, viene sempre di più avvalorata l'esistenza dell'immagine motoria , che può essere definita come la capacità di rappresentarsi e simulare mentalmente un'azione che produca un movimento. Di conseguenza, l'immaginazione diventa uno strumento molto efficace anche nell'ambito della riabilitazione, al fine di ridurre notevolmente i tempi per il recupero della massa muscolare in seguito ad una prolungata inattività.

Fare esercizi durante i quali si immagina di muovere un arto immobilizzato, potrebbe addirittura accorciare della metà la durata del decorso e costituire una soluzione per evitare che la massa muscolare si riduca troppo. Il tutto ottenuto con la sola forza del pensiero! Il cervello lavora servendosi dell'errore commesso nell'aver compiuto realmente un movimento sbagliato, per fare meglio la volta successiva. Però non ci sarà nessun errore se il movimento verrà solo immaginato e l'abilità nell'eseguire concretamente quel movimento migliorerà lo stesso.

Queste scoperte indicano che i meccanismi neurologici agiscono effettivamente sulla capacità del movimento e che è importante allenare anche il cervello, non solo il corpo, per velocizzare la ripresa del sistema nervoso nell'attivare un muscolo e per ripristinare nel minor tempo possibile la forza della muscolatura al momento della riabilitazione.

Introduzione - Mantenersi in forma utilizzando la mente

Solo per veri pigri: allenatevi con l'immaginazione

Se siete dei pelandroni e degli scansafatiche impenitenti, non preoccupatevi: da oggi potrete allenarvi anche restando comodamente in pantofole! Recenti studi svolti da Brian C. Clark dell'Ohio Musculoskeletal and Neurological Institute hanno messo in evidenza che l'immaginazione svolge un ruolo attivo nell'allenamento dei muscoli.

Per dimostrare questo è stato fatto un test ad un gruppo di persone con il gesso al braccio. Ad una metà, per 5 giorni alla settimana e per la durata di un mese, è stato chiesto di allenare l'arto solo con la mente, cioè di immaginare di flettere e stendere ripetutamente il braccio ingessato. Il risultato è stato sbalorditivo: i soggetti che avevano immaginato di muovere il braccio hanno perso solo il 25% di massa muscolare, mentre gli altri ben il 45%. Questo dimostra che la forza muscolare non dipende solo dall'allenamento fisico, ma anche dal cervello.

Alla luce di queste nuove acquisizioni, viene sempre di più avvalorata l'esistenza dell'immagine motoria , che può essere definita come la capacità di rappresentarsi e simulare mentalmente un'azione che produca un movimento. Di conseguenza, l'immaginazione diventa uno strumento molto efficace anche nell'ambito della riabilitazione, al fine di ridurre notevolmente i tempi per il recupero della massa muscolare in seguito ad una prolungata inattività.

Fare esercizi durante i quali si immagina di muovere un arto immobilizzato, potrebbe addirittura accorciare della metà la durata del decorso e costituire una soluzione per evitare che la massa muscolare si riduca troppo. Il tutto ottenuto con la sola forza del pensiero! Il cervello lavora servendosi dell'errore commesso nell'aver compiuto realmente un movimento sbagliato, per fare meglio la volta successiva. Però non ci sarà nessun errore se il movimento verrà solo immaginato e l'abilità nell'eseguire concretamente quel movimento migliorerà lo stesso.

Queste scoperte indicano che i meccanismi neurologici agiscono effettivamente sulla capacità del movimento e che è importante allenare anche il cervello, non solo il corpo, per velocizzare la ripresa del sistema nervoso nell'attivare un muscolo e per ripristinare nel minor tempo possibile la forza della muscolatura al momento della riabilitazione.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA