Fangoterapia

Fangoterapia

Introduzione - Fangoterapia

Fangoterapia

La fangoterapia è una pratica terapeutica che consiste in applicazioni sotto forma di impacchi che sfruttano le qualità chimiche dell'acqua, del fango e del calore sviluppato da quest'ultimo. Questi impacchi consentono all'organismo di trarre effetti benefici dal fango termale.

Patologie e disturbi in cui si usa la Fangoterapia

Contratture muscolari, postumi di traumi, artrosi, malattie di origine vascolare, artriti, reumatismi, cervicali, lombalgie.

La tecnica della Fangoterapia

Nella fangoterapia vengono utilizzate melme di colore grigiastro, plastiche e morbide al tatto, formate da una componente argillosa, denominata vergine, e da una liquida costituita dall'acqua termale. Prima di poter essere utilizzato per la terapia, il fango subisce un processo di maturazione di almeno 6 mesi in apposite vasche di acciaio, dove l'argilla viene irrorata da un flusso continuo di acqua termale e durante il quale subisce rilevanti trasformazioni chimico-fisiche e biologiche, acquisendo così proprietà terapeutiche. Il fango viene quindi uniformemente distribuito sulle superfici da trattare con uno spessore di ca. 5 mm, alla temperatura di 45°-50°  e con una copertura parziale o totale a seconda della gravità della patologia e delle condizioni fisiche del paziente. Quest'ultimo viene poi ricoperto da lenzuola, tele cerate o coperte per ridurre la dispersione del calore ed attivare il meccanismo della sudorazione. La peculiarità del fango è legata all'elevata termalità dell'acqua e ai sali minerali in essa contenuti. Inoltre, grazie alla sua notevole capacità termica, il fango cede calore all'organismo in maniera omogenea durante tutta la durata della seduta, favorito dalla plasticità e dalla capacità di aderire alla superficie cutanea. Spesso il trattamento di fangoterapia prevede anche l'abbinamento di massaggi, approfittando della decontrazione e del rilassamento muscolare. La durata di ogni applicazione è di circa 10-15 minuti ed in genere un ciclo comprende 12 sedute.

Benefici della Fangoterapia

Aumento della vasodilatazione, effetto rilassante, azione antidolorifica e decontratturante, riduzione dei trattamenti farmacologici, aumento della circolazione sanguigna. [adrotate banner="4"]

Introduzione - Fangoterapia

Fangoterapia

La fangoterapia è una pratica terapeutica che consiste in applicazioni sotto forma di impacchi che sfruttano le qualità chimiche dell'acqua, del fango e del calore sviluppato da quest'ultimo. Questi impacchi consentono all'organismo di trarre effetti benefici dal fango termale.

Patologie e disturbi in cui si usa la Fangoterapia

Contratture muscolari, postumi di traumi, artrosi, malattie di origine vascolare, artriti, reumatismi, cervicali, lombalgie.

La tecnica della Fangoterapia

Nella fangoterapia vengono utilizzate melme di colore grigiastro, plastiche e morbide al tatto, formate da una componente argillosa, denominata vergine, e da una liquida costituita dall'acqua termale. Prima di poter essere utilizzato per la terapia, il fango subisce un processo di maturazione di almeno 6 mesi in apposite vasche di acciaio, dove l'argilla viene irrorata da un flusso continuo di acqua termale e durante il quale subisce rilevanti trasformazioni chimico-fisiche e biologiche, acquisendo così proprietà terapeutiche. Il fango viene quindi uniformemente distribuito sulle superfici da trattare con uno spessore di ca. 5 mm, alla temperatura di 45°-50°  e con una copertura parziale o totale a seconda della gravità della patologia e delle condizioni fisiche del paziente. Quest'ultimo viene poi ricoperto da lenzuola, tele cerate o coperte per ridurre la dispersione del calore ed attivare il meccanismo della sudorazione. La peculiarità del fango è legata all'elevata termalità dell'acqua e ai sali minerali in essa contenuti. Inoltre, grazie alla sua notevole capacità termica, il fango cede calore all'organismo in maniera omogenea durante tutta la durata della seduta, favorito dalla plasticità e dalla capacità di aderire alla superficie cutanea. Spesso il trattamento di fangoterapia prevede anche l'abbinamento di massaggi, approfittando della decontrazione e del rilassamento muscolare. La durata di ogni applicazione è di circa 10-15 minuti ed in genere un ciclo comprende 12 sedute.

Benefici della Fangoterapia

Aumento della vasodilatazione, effetto rilassante, azione antidolorifica e decontratturante, riduzione dei trattamenti farmacologici, aumento della circolazione sanguigna. [adrotate banner="4"]

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA