Cerca

Ginocchio varo, cause ed esercizi per ridurre il problema

Data pubblicazione: 14/11/2021
Ultimo aggiornamento: 14/11/2021

Vuoi navigare al meglio dal tuo smartphone? Vai alla pagina ottimizzata AMP (Accelerated Mobile Pages)

Introduzione - Ginocchio varo, cause ed esercizi per ridurre il problema

Il ginocchio varo (o ginocchio arcuato) è uno dei problemi più comuni del ginocchio.

Tra tutti i problemi dolorosi che colpiscono le gambe, il ginocchio varo può essere riscontrato a qualsiasi età. Molto comune nei bambini piccoli, il ginocchio varo, è più pronunciato nelle donne adulte che negli uomini. Colpisce anche molti atleti (podisti, maratoneti, corridori, calciatori, sollevatori di pesi).

Il ginocchio varo è caratterizzato dall'incurvamento delle ginocchia (dette anche ginocchia a "O" o ginocchia da cowboy), che si allontanano dalla linea mediana determinando una diminuzione della distanza tra le caviglie.

Come si riconosce un ginocchio varo? Quali sono le cause? Quali sono i possibili trattamenti ed esercizi per migliorare questa condizione?

che significa ginocchio varo

Introduzione - Ginocchio varo, cause ed esercizi per ridurre il problema

Il ginocchio varo (o ginocchio arcuato) è uno dei problemi più comuni del ginocchio.

Tra tutti i problemi dolorosi che colpiscono le gambe, il ginocchio varo può essere riscontrato a qualsiasi età. Molto comune nei bambini piccoli, il ginocchio varo, è più pronunciato nelle donne adulte che negli uomini. Colpisce anche molti atleti (podisti, maratoneti, corridori, calciatori, sollevatori di pesi).

Il ginocchio varo è caratterizzato dall'incurvamento delle ginocchia (dette anche ginocchia a "O" o ginocchia da cowboy), che si allontanano dalla linea mediana determinando una diminuzione della distanza tra le caviglie.

Come si riconosce un ginocchio varo? Quali sono le cause? Quali sono i possibili trattamenti ed esercizi per migliorare questa condizione?

che significa ginocchio varo

Come riconoscere il ginocchio varo

Il ginocchio è l’articolazione più grande del corpo umano ed è formato dalla parte distale del femore e da quella prossimale della tibia.

Queste due ossa vanno a formare un angolo di circa 170 gradi. In questo caso si parlerà di ginocchio valgo fisiologico.

Quando l’angolo tra il femore e la tibia è maggiore di 170 gradi, si parlerà di ginocchio varo. La conseguenza sarà un allontanamento delle gambe dalla linea mediana e una conseguente minore distanza tra i due piedi.

Questo disallineamento non rimane una semplice alterazione fisiologica. Sono numerose le strutture importanti che ne sono interessate e che pertanto devono essere trattate in modo efficace per evitare di perturbare ulteriormente l'allineamento delle articolazioni e delle strutture.

Il ginocchio varo è solitamente associato a un piede cavo.

ginocchio varo riconoscerlo

Cause del ginocchio varo

Il ginocchio varo è fisiologico nei neonati e nei bambini e raggiunge il suo picco tra i 6 ei 12 mesi. Durante la normale crescita, l'angolo tibiofemorale raggiunge lo zero tra i 18 ei 24 mesi, dopodiché si trasforma in un fisiologico ginocchio valgo, raggiungendo infine la configurazione adulta all'età di 6-7 anni. Il ginocchio varo dopo i 2 anni è considerato anormale.

Cause comuni di ginocchio varo sono:

  • Fisiologico (neonati e bambini piccoli).
  • Rachitismo.
  • Displasia ossea.
  • Crescita asimmetrica arrestata del femore distale mediale e della tibia prossimale.
  • Lesioni ripetute ai legamenti del ginocchio.
  • Malattia di Blount (tibia vara).
  • Pratica di sport durante l’adolescenza (come il calcio) possono incrementare un varo costituzionale del ginocchio.
  • Fratture della tibia o del femore.
  • Infezioni ossee Artrosi.
  • Ereditarietà.
  • Nanismo.

ginocchio varo causa

Sintomi del ginocchio varo

Oltre al disturbo estetico, i sintomi del ginocchio varo includono:

  • Difficoltà a camminare.
  • Zoppia.
  • Dolore al ginocchio.
  • Deformazione.
  • Dolori muscolari.
  • Dolori articolari.
  • Gonfiore.

In caso di eccessivo varismo del ginocchio può accadere che due strutture vengano particolarmente sollecitate: il menisco mediale e il legamento collaterale laterale.

A livello biomeccanico il ginocchio varo subirà conseguenze anche a livello muscolare:

  • Rotazione interna delle anche.
  • Ginocchia in iperestensione.
  • Debolezza del muscolo medio gluteo.
  • Debolezza dei muscoli rotatori esterni del bacino.
  • Debolezza del muscolo quadricipite.
  • Rigidità del muscolo tensore della fascia alata.

Diagnosi del ginocchio varo

La diagnosi di ginocchio varo viene fatta dal medico specialista (ortopedico o fisiatra).

Generalmente è sufficiente un esame obiettivo da parte del medico che osserverà le gambe e l’andatura del paziente.

Il medico potrebbe richiedere anche test di imaging, quali raggi X e risonanza magnetica del ginocchio. Un importante varismo del ginocchio, infatti, potrebbe dipendere da un’eccessiva usura delle cartilagini articolari, come nel caso di artrosi avanzate.

ginocchio varo sintomi diagnosi

Trattamenti per il ginocchio varo

Quando la patologia non è molto grave o non è in uno stato molto avanzato, l'utilizzo di plantari correttivi insieme al lavoro di rinforzo e riequilibrio muscolare dell'arto inferiore e del core, solitamente disattivano i meccanismi di lesione da sovraccarico e stress tipici del ginocchio varo.

Nei bambini ancora in fase di crescita è possibile correggere completamente le alterazioni utilizzando gli appositi plantari, che devono essere indossati fino alla risoluzione del problema.

Al contrario, se la patologia è in uno stadio molto avanzato e/o degenerata in artrosi dell'articolazione, la soluzione può essere l'intervento chirurgico (osteotomia, protesi).

TRATTAMENTO FISIOTERAPICO

La mobilizzazione graduale del ginocchio è la parte principale del trattamento fisioterapico.

In seguito può essere somministrato calore sulla zona mediante tecniche quali:

Vengono poi fatti eseguire esercizi di rafforzamento per quadricipiti, muscoli posteriori della coscia e glutei.

ginocchio varo trattamenti

6 esercizi per ridurre il problema del ginocchio varo

Di seguito e nel video allegato troverai 6 esercizi per ridurre il problema del ginocchio varo.

I ESERCIZIO – ESERCIZIO DEL PIEDE CORTO (3 SERIE DA 10 RIPETIZIONI CON 1 MINUTO DI RECUPERO)

  • Dalla posizione in piede vai in appoggio sul piede dal lato dove vuoi migliorare il ginocchio varo.
  • Noterai una caduta all’interno dell’arco plantare nel momento in cui andrai a portare il peso del corpo su una sola gamba.
  • Da questa posiziona dovrai cercare di recuperare l’arco plantare e avvicinare la testa del primo metatarso verso il calcagno, utilizzando la muscolatura che si trova alla base del piede.
  • All’inizio, se necessario, si può appoggiare una mano su una parete.

II ESERCIZIO – RINFORZO DEI MUSCOLI EXTRAROTATORI DELL’ANCA (3 SERIE DA 15 RIPETIZIONI CON 1 MINUTO DI RECUPERO)

Questo esercizio prevede l’utilizzo di bande elastiche da fitness.

  • Dalla posizione in decubito laterale, ginocchia flesse, ginocchia, bacino, spalle e testa allineati.
  • Il ginocchio con il problema che dobbiamo migliorare verso l’alto.
  • Effettua extrarotazioni dell’anca con ritorno in posizione.
  • Andata lenta e ritorno lento.

III ESERCIZIO – FLESSIONE DEL GINOCCHIO IN APPOGGIO MONOPODALICO (3 SERIE DA 10 RIPETIZIONI CON 1 MINUTO DI RECUPERO)

  • Posizionati in appoggio su un piede solo (il piede dela gamba con il problema che dobbiamo migliorare).
  • Piegati sulla gamba a terra e stendi la gamba.
  • Questo esercizio va bene sia in caso di ginocchio varo che in caso di ginocchio valgo.

IV ESERCIZIO – AFFONDI ALL’INDIETRO (3 SERIE DA 10 RIPETIZIONI CON 1 MINUTO DI RECUPERO)

  • Dalla posizione in piedi porta indietro la gamba senza problema al ginocchio, effettuando degli affondi profondi e torna in posizione di partenza.
  • Evita un’iperestensione nel ginocchio recurvato.

V ESERCIZIO – STRETCHING DELLA BANDELLETTA ILEOTIBIALE (3 SERIE DA 40 SECONDI)

  • Posizione in decubito laterale, posizione il ginocchio da migliorare verso il suolo, passa la gamba opposta sopra il ginocchio dell’altra gamba.
  • Porta il busto in flessione laterale.

VI ESERCIZIO – STRETCHING DEI MUSCOLI ISCHIOCRURALI (3 SERIE DA 40 SECONDI)

  • Dalla posizione accovacciata con i piedi paralleli leggermente divaricati, distendi le ginocchia mantenendo le mani sul pavimento o sui piedi o sugli stinchi.
  • Non andare in distensione completa del ginocchio, basta una semi estensione.

Raccomandazioni generali per il ginocchio varo

Tra le raccomandazioni generali per il ginocchio varo vi consigliamo:

  • Trattamento precoce dall'infanzia.
  • Correggere le deformità il prima possibile.
  • Evitare calzature inadatte.
  • Avere una buona igiene posturale.
  • I soggetti con obesità infantile (maggiore sovraccarico delle ginocchia più accentuazione della deformità) che non si sottopongono a trattamento precoce, hanno un rischio maggiore di soffrire in futuro di artrosi del ginocchio.

ginocchio varo prevenire

Visita un fisioterapista autorizzato per evitare complicazioni. Il fisioterapista creerà per te un piano fisioterapico per risolvere il tuo problema.

Autori

Luca Luciani

Dott.re in Fisioterapia

Fisioterapista, Imprenditore nel settore sanitario e Business Coach.

Dopo la laurea in fisioterapia, ha approfondito le sue conoscenze studiando osteopatia e terapia manuale. Si è specializzato frequentando i corsi di:

  • Maitland,
  • Cyriax,
  • Mulligan,
  • McKenzie,
  • Neurodynamic Solutions.

Ha frequentato aule con docenti internazionali come:

  • Jill Cook,
  • Michael Shacklock,
  • Gwen Jull,
  • Paul Hodges della University of Queensland
  • Shirley Sahrmann della Washington University di S. Louis.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA
ARTICOLI CORRELATI PIÙ LETTI
TUTTI GLI ARTICOLI
Sei un fisioterapista? Trova fisioterapista