Diretta Facebook Disordine dei Fisioterapisti - 29.03.2020

Data pubblicazione: 01/04/2020
Ultimo aggiornamento: 01/04/2020

Vuoi navigare al meglio dal tuo smartphone? Vai alla pagina ottimizzata AMP (Accelerated Mobile Pages)

Introduzione - Diretta Facebook Disordine dei Fisioterapisti - 29.03.2020

In tanti, forse troppi, parlano di restart, post emergenza da Coronavirus, come qualcosa di scontato o automatico.

Non sarà affatto facile ricominciare, per nessuno.

In particolare per i piccoli e medi imprenditori di ogni settore, compreso quello sanitario e la fisioterapia.

Ci si può, tuttavia, attrezzare per ripartire nel modo più rapido possibile.

Nasce proprio con questo spirito la diretta di domenica 29 marzo.

>>>SEI UN FISIOTERAPISTA E VUOI INSERIRE IL TUO CENTRO IN FISIOTERAPIA ITALIA?
CLICCA QUI<<<

Introduzione - Diretta Facebook Disordine dei Fisioterapisti - 29.03.2020

In tanti, forse troppi, parlano di restart, post emergenza da Coronavirus, come qualcosa di scontato o automatico.

Non sarà affatto facile ricominciare, per nessuno.

In particolare per i piccoli e medi imprenditori di ogni settore, compreso quello sanitario e la fisioterapia.

Ci si può, tuttavia, attrezzare per ripartire nel modo più rapido possibile.

Nasce proprio con questo spirito la diretta di domenica 29 marzo.

>>>SEI UN FISIOTERAPISTA E VUOI INSERIRE IL TUO CENTRO IN FISIOTERAPIA ITALIA?
CLICCA QUI<<<

Senza una strategia non si riparte

 

Occorre avere chiaro un obiettivo, una strategia per raggiungerlo e i mezzi adatti.
Un circuito ben preciso fondato su tre skills: comunicazione, coaching e marketing.

Rimanere immobile è l’errore più grande che possa commettere una azienda o un professionista durante una crisi.

Senza una strategia non si riparte.

Occorre trovare l’energia giusta per tutelare ciò che è stato investito negli anni per arrivare al punto in cui si è giunti.

Per fare ciò, è importante tradurre le criticità del momento in opportunità.

Gli inglesi lo chiamano «Refraiming»: il rimanere a casa di questi giorni, per l’emergenza sanitaria in corso, deve essere tradotto come uno stare in un posto sicuro senza rischio di contagio da Covid-19.

«Non siamo bloccati a casa, ci stiamo preparando per quando usciremo!» sottolinea Giuliano.

Ed è proprio questa la condotta da tenere, ma serve avere una psicologia robusta!

Non dobbiamo farci sopraffare dalla negatività contingente, che mina ogni energia propositiva. Dobbiamo caricarci e avere chiarezza.

La pandemia sta spingendo forzatamente i professionisti sanitari ad un cambiamento epocale.

La comunicazione terapeutica o telemedicina, che dir si voglia, sta assumendo un ruolo fondamentale, in questo momento in cui il paziente e il fisioterapista sono entrambi a casa.

Una crisi può essere il momento giusto per scegliere cosa essere.

>>>SEI UN FISIOTERAPISTA E VUOI INSERIRE IL TUO CENTRO IN FISIOTERAPIA ITALIA?
CLICCA QUI<<<

Quante stelle di Michelin ha il tuo centro?

Se anziché essere un centro di fisioterapia foste un ristorante, inserito nella guida Michelin, quante stelle vorreste avere?

- Una stella equivale ad un buon ristorante;
- Due uno per cui vale la deviazione;
- Tre un locale di ristorazione per cui vale il viaggio.

In ambito sanitario il ragionamento è analogo.
Ci sono pazienti che dall’Italia arrivano sino negli Stati Uniti per sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Molto spesso ciò che impedisce ad un piccolo/medio imprenditore di individuare un obiettivo ben preciso per decidere cosa essere, è l’assenza di un imprinting di business imprenditoriale ovvero marketing etico.

Per avere un feedback positivo non dobbiamo deludere le aspettative del cliente.

Nell’ottica di un complessivo rilancio della propria attività, assumono grande importanza le cosiddette «nicchie di specializzazione».

Un fisioterapista può focalizzarsi su una di esse per dare un’identità ben precisa al proprio centro.

Individuare una «nicchia di specializzazione» comporta un percorso di indagine, anche territoriale, per comprendere a fondo se ciò che proponiamo intercetta pienamente i bisogni dell’utenza che vive nel luogo ove esercitiamo la professione.

Chi lavora con un nicchia di specializzazione avrà un ritorno economico anche sulle altre attività offerte, in quanto la nicchia di specializzazione valorizza anche gli altri servizi erogati.

Nella scelta se essere da una, due o tre stelle Michelin gioca un ruolo chiave anche il tariffario.

Avere prezzi elevati, non equivale ad essere persone cattive.

Aumentare le proprie tariffe, comporta sempre una serie di azioni precedenti che giustifichino l’aumento: se lavori sulla qualità, non ci saranno mai problemi di prezzo.

Il marketing esterno serve a comunicare il proprio valore, ma la direzione e la strategia dipendono anche dalla comunicazione interna che in questo momento assume un ruolo chiave.
In questi giorni è importante per ogni terapista rimanga in contatto con i propri collaboratori per organizzare una sequenza precisa di attività da mettere in campo, senza le quali sarà complesso ripartire.

Si organizzino meeting con Skype, Zoom o altre applicazioni.

Ognuno rimanga in contatto col suo team, perché stare vicini alla propria squadra significa tutelare il lavoro nel futuro.

Il domani presenta sfide inimmaginabili, per le quali occorre mettere in campo azioni precise e strutturate.

C’è chi in questi giorni si sta confrontando sull’utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale, perché quando si ritornerà alla normalità, arriveremo in un posto nuovo.

Un nuovo mondo, in cui il margine di errore sarà azzerato.

Pertanto è importante progettare la ripartenza anche dal punto di vista economico.
Per chi ancora non ce l’ha è di centrale importanza acquistare un programma gestionale; il foglio scritto a mano o la cartella Excel rischiano di non essere più sufficienti.

Esistono degli indicatori medi di performance che sono fondamentali per ricominciare seriamente, in quanto costituiscono il pannello di controllo di ogni centro di fisioterapia. Sarà fondamentale stilare un business plan per la ripartenza che preveda una rimodulazione dell’affitto oppure il blocco di mutui e leasing.

Scegliete chi essere, con chi parlare e attraverso quali strumenti farlo.
È il momento giusto per farlo!

>>>SEI UN FISIOTERAPISTA E VUOI INSERIRE IL TUO CENTRO IN FISIOTERAPIA ITALIA?
CLICCA QUI<<<

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA
ARTICOLI CORRELATI PIÙ LETTI
TUTTI GLI ARTICOLI