Pressoterapia

Data pubblicazione: 31/05/2017
Ultimo aggiornamento: 10/06/2019

Pressoterapia

Introduzione - Pressoterapia

Pressoterapia

La pressoterapia è un massaggio terapeutico che consiste nell'esercitare una pressione esterna sulla zona trattata tramite una specifica apparecchiatura utilizzata per tale scopo. E' particolarmente utilizzata nel trattamento degli arti inferiori, cioè le zone del corpo che in genere presentano problemi di tipo circolatorio ed è indicata in tutti i casi in cui è indicato anche il massaggio manuale. Questa tecnica contrasta gli edemi e migliora il funzionamento del sistema circolatorio e del sistema linfatico del paziente che vi si sottopone. Tuttavia, è  controindicata per coloro che hanno insufficienza cardiaca e arteriosa, vene varicose, lesioni cutanee e per le donne in gravidanza.

Patologie e disturbi in cui si usa la Pressoterapia

Ritenzione idrica, insufficienza circolatoria e venosa, edemi, patologie articolari, inestetismi.

La tecnica della Pressoterapia

Nella pressoterapia è utilizzato uno strumento costituito da gambali che vengono fatti indossare al paziente e che sono divisi in varie sezioni, ciascuna delle quali contiene una camera d'aria, gonfiata per mezzo di speciali pompe. In questo modo, il macchinario provvede letteralmente a strizzare le vene e i tessuti, proprio come se fossero spugne, per mezzo di una serie di compressioni e decompressioni che agiscono positivamente sul sistema linfatico, in modo da favorire l'accumulo dei liquidi verso i reni e quindi verso la loro naturale espulsione. La pressione non viene esercitata contemporaneamente su tutta la superficie coperta dai gambali, ma applicata tramite sequenze centripete che possono variare a seconda della patologia e della parte da trattare. Questo trattamento facilita il drenaggio del liquido interstiziale e attiva la circolazione venosa, in quanto l'ambiente extracellulare viene liberato dalle scorie che le cellule costantemente vi riversano. In genere, la pressoterapia è abbinata ad un ciclo di massaggi che ne potenzia gli effetti. Solitamente, il trattamento prevede 10 sedute da eseguire 2-3 volte la settimana.

Benefici della Pressoterapia

Riduzione del senso di pesantezza e tensione degli arti, miglioramento dell'elasticità della cute, miglioramento del sistema circolatorio e linfatico, movimenti più fluidi, sensazione di benessere.

 

Introduzione - Pressoterapia

Pressoterapia

La pressoterapia è un massaggio terapeutico che consiste nell'esercitare una pressione esterna sulla zona trattata tramite una specifica apparecchiatura utilizzata per tale scopo. E' particolarmente utilizzata nel trattamento degli arti inferiori, cioè le zone del corpo che in genere presentano problemi di tipo circolatorio ed è indicata in tutti i casi in cui è indicato anche il massaggio manuale. Questa tecnica contrasta gli edemi e migliora il funzionamento del sistema circolatorio e del sistema linfatico del paziente che vi si sottopone. Tuttavia, è  controindicata per coloro che hanno insufficienza cardiaca e arteriosa, vene varicose, lesioni cutanee e per le donne in gravidanza.

Patologie e disturbi in cui si usa la Pressoterapia

Ritenzione idrica, insufficienza circolatoria e venosa, edemi, patologie articolari, inestetismi.

La tecnica della Pressoterapia

Nella pressoterapia è utilizzato uno strumento costituito da gambali che vengono fatti indossare al paziente e che sono divisi in varie sezioni, ciascuna delle quali contiene una camera d'aria, gonfiata per mezzo di speciali pompe. In questo modo, il macchinario provvede letteralmente a strizzare le vene e i tessuti, proprio come se fossero spugne, per mezzo di una serie di compressioni e decompressioni che agiscono positivamente sul sistema linfatico, in modo da favorire l'accumulo dei liquidi verso i reni e quindi verso la loro naturale espulsione. La pressione non viene esercitata contemporaneamente su tutta la superficie coperta dai gambali, ma applicata tramite sequenze centripete che possono variare a seconda della patologia e della parte da trattare. Questo trattamento facilita il drenaggio del liquido interstiziale e attiva la circolazione venosa, in quanto l'ambiente extracellulare viene liberato dalle scorie che le cellule costantemente vi riversano. In genere, la pressoterapia è abbinata ad un ciclo di massaggi che ne potenzia gli effetti. Solitamente, il trattamento prevede 10 sedute da eseguire 2-3 volte la settimana.

Benefici della Pressoterapia

Riduzione del senso di pesantezza e tensione degli arti, miglioramento dell'elasticità della cute, miglioramento del sistema circolatorio e linfatico, movimenti più fluidi, sensazione di benessere.

 

Autori

Mari Giuliano

Dott.re in Fisioterapia

Ho studiato fisioterapia c/o l’università degli studi di Roma Tor Vergata laureandomi con lode nel 1997.

Da allora ho frequentato le più importanti scuole di:

  • Terapia Manuale (Mc Kenzie, Mulligan, Mc Connell, Maitland),
  • Osteopatia (Bienfait),
  • Riequilibrio Muscolare (Jull, Hodges e Sahrmann).

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA