Elettroterapia antalgica o tens

Elettroterapia antalgica o tens

Introduzione - Elettroterapia antalgica o tens

Elettroterapia antalgica o tens

L'elettroterapia antalgica o tens, è una tecnica fisioterapica che utilizza a scopo terapeutico l'energia elettrica alternata, consentendo il trattamento contro il dolore in maniera efficace. Questo è possibile sottoponendo la parte del corpo oggetto del trattamento al passaggio di corrente elettrica tarata con specifiche caratteristiche di intensità, tensione e forma d'onda.

Non è indicata per pazienti portatori di pacemaker, donne in gravidanza, stimolazione peri-cardiaca, ulcere e qualsiasi reazione allergica accertata alla corrente.

Patologie e disturbi  in cui si usa l' elettroterapia

Affezioni muscolari, dolorose e nervose, nevriti, sciatalgia, cruralgia (la parte interna della coscia), nevralgie, periartriti, malattie per le quali non è possibile adoperare farmaci.

La tecnica della elettroterapia

L'acronimo inglese Tens, è tradotto in italiano con "stimolatore elettrico transcutaneo dei nervi".  

Si tratta, infatti, di uno strumento che produce scariche elettriche usate per stimolare i nervi attraverso la cute e rappresenta una valida terapia per il trattamento del dolore cronico muscolo-scheletrico e come trattamento aggiuntivo nel controllo di dolori acuti post traumatici o post operatori. Si basa sull'applicazione di elettrodi i cui impulsi stimolano solo le fibre nervose della sensibilità tattile situate sotto la pelle. Praticamente, gli elettrodi vengono posti a livello della zona dolorante e coprono la maggior estensione possibile di pelle al di sopra della zona interessata.

Questo tipo di elettroterapia è una delle tecniche antidolorifiche più usate in fisioterapia, grazie alla stimolazione selettiva dei nervi periferici da parte di impulsi elettrici. La sua azione agisce sul sintomo doloroso e può indurre un blocco del dolore a livello spinale, oppure innalzare la soglia di percezione della sofferenza stessa. L'elettroterapia antalgica stimola l'attività metabolica della muscolatura, provoca un maggior flusso sanguigno e di conseguenza una migliore ossigenazione dei tessuti e un maggiore apporto di sostanze nutritive.

Benefici della elettroterapia

Riduzione del dolore, ristabilimento delle condizioni fisiologiche normali, recupero dell'attività motoria.

Introduzione - Elettroterapia antalgica o tens

Elettroterapia antalgica o tens

L'elettroterapia antalgica o tens, è una tecnica fisioterapica che utilizza a scopo terapeutico l'energia elettrica alternata, consentendo il trattamento contro il dolore in maniera efficace. Questo è possibile sottoponendo la parte del corpo oggetto del trattamento al passaggio di corrente elettrica tarata con specifiche caratteristiche di intensità, tensione e forma d'onda.

Non è indicata per pazienti portatori di pacemaker, donne in gravidanza, stimolazione peri-cardiaca, ulcere e qualsiasi reazione allergica accertata alla corrente.

Patologie e disturbi  in cui si usa l' elettroterapia

Affezioni muscolari, dolorose e nervose, nevriti, sciatalgia, cruralgia (la parte interna della coscia), nevralgie, periartriti, malattie per le quali non è possibile adoperare farmaci.

La tecnica della elettroterapia

L'acronimo inglese Tens, è tradotto in italiano con "stimolatore elettrico transcutaneo dei nervi".  

Si tratta, infatti, di uno strumento che produce scariche elettriche usate per stimolare i nervi attraverso la cute e rappresenta una valida terapia per il trattamento del dolore cronico muscolo-scheletrico e come trattamento aggiuntivo nel controllo di dolori acuti post traumatici o post operatori. Si basa sull'applicazione di elettrodi i cui impulsi stimolano solo le fibre nervose della sensibilità tattile situate sotto la pelle. Praticamente, gli elettrodi vengono posti a livello della zona dolorante e coprono la maggior estensione possibile di pelle al di sopra della zona interessata.

Questo tipo di elettroterapia è una delle tecniche antidolorifiche più usate in fisioterapia, grazie alla stimolazione selettiva dei nervi periferici da parte di impulsi elettrici. La sua azione agisce sul sintomo doloroso e può indurre un blocco del dolore a livello spinale, oppure innalzare la soglia di percezione della sofferenza stessa. L'elettroterapia antalgica stimola l'attività metabolica della muscolatura, provoca un maggior flusso sanguigno e di conseguenza una migliore ossigenazione dei tessuti e un maggiore apporto di sostanze nutritive.

Benefici della elettroterapia

Riduzione del dolore, ristabilimento delle condizioni fisiologiche normali, recupero dell'attività motoria.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA