Come viene usato il Laser Hilt nella fisioterapia

Data pubblicazione: 15/05/2018
Ultimo aggiornamento: 15/05/2018

Come viene usato il Laser Hilt nella fisioterapia

INDICE

Introduzione - Come viene usato il Laser Hilt nella fisioterapia

I Centro Fisioterapia Italia  si avvalgono dei migliori Mezzi Fisici per offrire una terapia di qualità ai pazienti. Usiamo da molti anni il Laser Hilt, e in questo articolo vi descriverò i grandi vantaggi rispetto agli altri tipi di Laser.

Il LASER è la più avanzata tipologia di sorgente luminosa. Questa parola è una acronimo inglese che significa “amplificazione della luce tramite l’emissione stimolata di radiazioni”. In poche parole, tramite dei processi fisici gli atomi di un’ opportuna sostanza, chiamata materiale attivo, vengono “eccitati”ad un livello energetico maggiore e “stimolati”ad emettere l’energia immagazzinata mediante un fascio di luce.

Introduzione - Come viene usato il Laser Hilt nella fisioterapia

I Centro Fisioterapia Italia  si avvalgono dei migliori Mezzi Fisici per offrire una terapia di qualità ai pazienti. Usiamo da molti anni il Laser Hilt, e in questo articolo vi descriverò i grandi vantaggi rispetto agli altri tipi di Laser.

Il LASER è la più avanzata tipologia di sorgente luminosa. Questa parola è una acronimo inglese che significa “amplificazione della luce tramite l’emissione stimolata di radiazioni”. In poche parole, tramite dei processi fisici gli atomi di un’ opportuna sostanza, chiamata materiale attivo, vengono “eccitati”ad un livello energetico maggiore e “stimolati”ad emettere l’energia immagazzinata mediante un fascio di luce.

Cosa è il Laser Hilt

Il Laser Hilt è la più moderna evoluzione nell’ambito della Laserterapia Fisioterapica, è un macchinario così potente che richiede una adeguata formazione per poter essere utilizzato in tutte le su e potenzialità. Le caratteristiche che rendono la Hilterapia la migliore delle terapie laser tradizionali sono:

Maggiore specificità nei trattamenti. Nei macchinari laser usati in fisioterapia, il fascio di luce è erogato a una grandezza compresa tra i 60 mm e i 5mm. Nel caso del laser hilt, la luce emessa è di uno ampiezza molto piccola, circa 5 mm, e il fisioterapista ha la possibilità di condurre il fascio di luce dove ritiene più opportuno per mezzo di un manipolo mobile. In questo modo si ha l’opportunità di agire selettivamente in aree molto ristrette, come nel caso delle cicatrici.

Hilt terapia

Agisce anche in aree profonde, non raggiungibili con le terapie tradizionali. Quando un fascio laser penetra nel corpo, molta della sua intensità viene persa, sia per diffusione e sia per assorbimento da parte dei tessuti. La quantità di penetrazione della radiazione luminosa dipende da due fattori: la lunghezza d’onda e la potenza. Per quanto concerne la lunghezza d’onda, questo tipo di laser utilizza una sorgente che ha una lunghezza d’onda di 1064 nm che consente un basso livello di assorbimento da parte dei tessuti e quindi una maggiore penetranza.

Riguardo la potenza invece, a differenza dei laser tradizionali che utilizzano una emissione continua, il laser HILT ha un’emissione a impulsi con un elevata potenza di picco, una breve durata e un lungo intervallo tra un impulso e il suo successivo. In questo modo, grazie agli intervalli di tempo tra gli impulsi si consente al tessuto di dissipare il calore accomulatosi e allo stesso tempo, l’elevata potenza di picco, permette di far arrivare il fascio in profondità.

Effetti biologici: per le caratteristiche di questo mezzo fisico assumono fondamentale importanza gli effetti fotomeccanici e fototermici, che portano al conseguimento di importanti obiettivi terapeutici (antinfiammatorio, antiedemigeno, analgesici, miorilassante, biostimolante, citogenerativo…).

Sicurezza: grazie all’emissione pulsata del fascio laser, con l’hilterapia si trasferisce energia in profondità senza pericolo di indurre un eccessivo riscaldamento dei tessuti superficiali, in quanto si rimane sempre sotto la soglia di danno termico.

Autori

Mari Giuliano

Dott.re in Fisioterapia

Ho studiato fisioterapia c/o l’università degli studi di Roma Tor Vergata laureandomi con lode nel 1997.

Da allora ho frequentato le più importanti scuole di:

  • Terapia Manuale (Mc Kenzie, Mulligan, Mc Connell, Maitland),
  • Osteopatia (Bienfait),
  • Riequilibrio Muscolare (Jull, Hodges e Sahrmann).

Inoltre sono Coach e Formatore.

Mi sono certificato come trainer di Programmazione Neurolinguistica (PNL) direttamente col dott. Richard Bandler. Insegno PNL c/o l’Extraordinary Coaching School.

Sono docente del Master di II livello in “Terapia del dolore” dell’Universita “La Sapienza”.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA
ARTICOLI CORRELATI
TUTTI GLI ARTICOLI