Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Introduzione - Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Rieducazione dell'articolazione temporo mandibolare

Per articolazione temporo-mandibolare, si intende l'apparato che collega la mandibola al cranio e che permette di parlare, masticare, deglutire e compiere determinati movimenti. Nel caso in cui si presentino disturbi delle funzioni dei muscoli masticatori o alterazioni del movimento, come per esempio un piccolo disallineamento della mascella o dei denti causato da traumi, operazioni, stress e molti altri motivi, allora lo stesso movimento temporo-mandibolare viene compromesso, causando problemi di vario tipo. All'inizio, la disfunzione viene compensata dai muscoli masticatori, ma progredendo nella patologia, questi sviluppano dolore, dando origine a cefalee, dolore alla colonna vertebrale e a tutta la schiena La rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare mira a diminuire i sintomi dolorosi più o meno gravi e a ripristinare la giusta mobilità articolare. Di questa disfunzione soffrono molto più le donne degli uomini e per potere agire in maniera efficace è necessaria la collaborazione tra il fisioterapista e il dentista, in quanto ogni paziente, pur rivelando sintomi simili, ha una sua storia e quindi è necessaria una cura individuale

Patologie e disturbi in cui si usa la Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Cefalee, ronzii alle orecchie, vertigini, problemi di deglutizione, mancanza di coordinamento dei muscoli della masticazione, colpo di frusta, rumori quando si apre e chiude la bocca, limitazione nell'apertura della bocca, tensioni dei muscoli masticatori, errate posture.

La tecnica della Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Gli esercizi riabilitativi previsti da questo tipo di tecnica, prevedono mobilizzazioni passive dell'articolazione, esercizi di propriocezione e di riorganizzazione del segmento che comprende cranio e collo, esercizi posturali, trazioni vertebrali manuali, stratching mandibolare. Il fisioterapista agisce sui muscoli masticatori con tecniche di allungamento e rilassamento che riguardano anche le spalle e il dorso.

Benefici della Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Riduzione dei sintomi, ripristino della funzione temporo-mandibolare, rilassamento dei muscoli mascellari, riduzione dello stress, miglioramento delle abitudini posturali

Strumenti di supporto della rieducazione Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Bite (apparecchio usato per evitare il digrignamento dei denti).

 

Introduzione - Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Rieducazione dell'articolazione temporo mandibolare

Per articolazione temporo-mandibolare, si intende l'apparato che collega la mandibola al cranio e che permette di parlare, masticare, deglutire e compiere determinati movimenti. Nel caso in cui si presentino disturbi delle funzioni dei muscoli masticatori o alterazioni del movimento, come per esempio un piccolo disallineamento della mascella o dei denti causato da traumi, operazioni, stress e molti altri motivi, allora lo stesso movimento temporo-mandibolare viene compromesso, causando problemi di vario tipo. All'inizio, la disfunzione viene compensata dai muscoli masticatori, ma progredendo nella patologia, questi sviluppano dolore, dando origine a cefalee, dolore alla colonna vertebrale e a tutta la schiena La rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare mira a diminuire i sintomi dolorosi più o meno gravi e a ripristinare la giusta mobilità articolare. Di questa disfunzione soffrono molto più le donne degli uomini e per potere agire in maniera efficace è necessaria la collaborazione tra il fisioterapista e il dentista, in quanto ogni paziente, pur rivelando sintomi simili, ha una sua storia e quindi è necessaria una cura individuale

Patologie e disturbi in cui si usa la Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Cefalee, ronzii alle orecchie, vertigini, problemi di deglutizione, mancanza di coordinamento dei muscoli della masticazione, colpo di frusta, rumori quando si apre e chiude la bocca, limitazione nell'apertura della bocca, tensioni dei muscoli masticatori, errate posture.

La tecnica della Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Gli esercizi riabilitativi previsti da questo tipo di tecnica, prevedono mobilizzazioni passive dell'articolazione, esercizi di propriocezione e di riorganizzazione del segmento che comprende cranio e collo, esercizi posturali, trazioni vertebrali manuali, stratching mandibolare. Il fisioterapista agisce sui muscoli masticatori con tecniche di allungamento e rilassamento che riguardano anche le spalle e il dorso.

Benefici della Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Riduzione dei sintomi, ripristino della funzione temporo-mandibolare, rilassamento dei muscoli mascellari, riduzione dello stress, miglioramento delle abitudini posturali

Strumenti di supporto della rieducazione Rieducazione dell'articolazione temporo-mandibolare

Bite (apparecchio usato per evitare il digrignamento dei denti).

 

Autori

Luca Luciani

Dott.re in Fisioterapia

Fisioterapista, Imprenditore nel settore sanitario e Business Coach.

Dopo la laurea in fisioterapia, ha approfondito le sue conoscenze studiando osteopatia e terapia manuale. Si è specializzato frequentando i corsi di:

  • Maitland,
  • Cyriax,
  • Mulligan,
  • McKenzie,
  • Neurodynamic Solutions.

Ha frequentato aule con docenti internazionali come:

  • Jill Cook,
  • Michael Shacklock,
  • Gwen Jull,
  • Paul Hodges della University of Queensland
  • Shirley Sahrmann della Washington University di S. Louis.

I MIGLIORI CENTRI VICINO A TE

Non è la zona che stai cercando?

CERCA